giovedì 5 aprile 2007

Rimodulazione piani tariffari

Wind mi ha comunicato tramite sms l'approssimarsi della data in cui (che sia d'accordo o no) mi cambierà piano tariffario


Ricevo oggi da Wind questo sms:

Gentile cliente, dal 15/05/2007 il suo piano tariffario Sempre Light diventerà Wind Senza Scatto new. Per info sulle nuove condizioni chiami il 158.


Dunque, la prima cosa che fa girare le scatole davanti a un messaggio di questo tipo è che non ci puoi fare niente. Cioè, non ti dicono: "Guardi, ci sarebbe un nuovo piano tariffario, le può interessare?" No, te lo impongono. E vabbè. Ma vediamo un pò di cosa si tratta.

Dunque, innanzitutto va detto che, nonostante la cosa sia come dicevo poco simpatica, è perfettamente legittima. Wind, infatti, ha rispettato (come riportato anche da Zeusnews, pur se riferito a un altro piano tariffario) la norma che prevede che le compagnie telefoniche comunichino almeno 30 giorni prima all'utente qualsiasi variazione del contratto stipulato.

Ma, in definitiva, che differenza c'è tra il nuovo piano e il vecchio? Vediamo.

- Vecchio (Sempre Light), quello che ho utilizzato finora:
  • tariffazione a secondi, 24 ore su 24, senza scatto alla risposta a 24,80 €cent al minuto verso tutti i telefoni, sia mobili che fissi
  • oltre il terzo minuto di conversazione la tariffa si dimezza della metà, scendendo a 12,40 €cent al minuto
  • costo degli sms: 12,40 centesimi
- Nuovo (Wind Senza Scatto New):
  • tariffazione a secondi, 24 ore su 24, senza scatto alla risposta a 24,00 €cent al minuto verso tutti i telefoni, sia mobili che fissi
  • costo sms: 15,00 €cent
Wind, ovviamente, si premura di comunicare, sempre nella pagina in questione, che "non ci saranno più contributi di ricarica ma solo traffico telefonico". Vero, ma è sparito il dimezzamento della tariffa dopo il terzo minuto di conversazione (che penalizza ovviamente chi ha necessità di effettuare chiamate di una certa durata), e il costo degli sms è salito da 12,40 a 15 cent al minuto.

Sbaglierò, ma mi pare il classico caso in cui si dà con una mano e si prende con l'altra.

2 commenti:

Luigi ha detto...

Secondo me non hai sbagliato: è proprio così. Cercano di rifarsi del costo di ricarica abolito.
In fondo, chi di noi non si aspettava una cosa del genere?

Andrea Sacchini ha detto...

Eh già. Anche Vodafone, giusto per non essere da meno, pare si sia data da fare.

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...