mercoledì 26 gennaio 2022

Bruno Vespa


Se durante la mia lunga carriera di lettore qualcuno mi avesse detto che sarebbe arrivato un giorno in cui avrei letto un libro di Bruno Vespa, mi sarei messo a ridere. Invece quel giorno è arrivato.

(Tranquilli, l'ho ricevuto in regalo, e comunque il titolo mi piace.)

8 commenti:

OLga ha detto...

Vorrei sapere il perchè...

Andrea Sacchini ha detto...

Perché ho sempre considerato Bruno Vespa un giornalista servile. Come tanti altri, intendiamoci, ma in lui questo servilismo ha raggiunto vette credo ineguagliate, se si eccettua Emilio Fede.

Gas75 ha detto...

Un giornalista senza peli sulla lingua... provenienti dal suo corpo. 😂

Andrea Sacchini ha detto...

Esatto.

Enri1968 ha detto...

Aiutoooo.... se il libro è di peso, lo puoi usare come fermaporta.

Andrea Sacchini ha detto...

Ma sai che invece non è male (per ora)? Ma saprò dire qualcosa di più quando l'avrò terminato :-)

Alberto ha detto...

Non so dove trovi il tempo a scrivere questi libri. Quanti ne ha scritti?

Andrea Sacchini ha detto...

Non lo so, sinceramente. In ogni caso, non credo che il tempo sia un problema, per lui.

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...