venerdì 23 luglio 2021

Bergamo

Sono capitato a Bergamo quasi per caso, mercoledì mattina, e ho scoperto che, oltre alla metropoli moderna, uguale a tante altre grandi città, c'è una Bergamo vecchia, medievale, racchiusa dentro mura antiche, che è bellissima e ricchissima di storia. Le scoperte più belle si fanno quasi sempre per caso.

15 commenti:

  1. Si, è vero, ma se ci pensi bene dietro a quel caso c'è comunque una attività di ricerca, un'apertura interiore a trovare qualcosa, anche se non sai che troverai proprio quella cosa lì perché non ne conosci l'esistenza. Ma c'è quasi sempre un premio per chi ha l'animo aperto ed è interiormente pronto a trovare qualcosa che gli corrisponda. Jung la chiamava sincronicita' cioè la realizzazione dell'incontro di due entità diverse tra loro senza un rapporto di causa-effetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessantissimo. Grazie, Giorgio. In passato mi sono documentato abbastanza su Freud, ma di Jung so poco o niente. Credo sia ora di colmare questa lacuna.

      Elimina
  2. Ti suggerisco allora vivamente quest'ascolto, caro Andrea, in cui a parlare assai saporitamente di Piazza Vecchia a Bergamo è (il grande!) Telmo Pievani:
    https://www.raiplayradio.it/audio/2018/05/LE-MERAVIGLIE---Piazza-Vecchia-a-Bergamo-raccontata-da-Telmo-Pievani-ff1e0370-30e7-476b-a4da-086d197bb6a5.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Siu, mi precipito ad ascoltare. Telmo Pievani è un filosofo di cui ho sentito spesso parlare ma che no ho mai approfondito. È ora che incominci.

      Elimina
    2. Filosofo, scienziato, imprescindibile evoluzionista, io Pievani lo ascolto con lo stesso profondo piacere con cui ascolto Galimberti e altrettanto lo considero, semplicemente, necessario; inoltre parla (e scrive) anche lui con limpida e impagabile chiarezza.
      Persona tra l'altro gentile e squisita (l'avevo "conosciuto" ad un ormai lontano festival della scienza).
      Scommetto quello che vuoi che ti piacerà :-))

      Elimina
    3. Ho ascoltato tutto l'audio: interessantissimo. Tra l'altro ho imparato cose sulla Piazza Vecchia che non sapevo perché, causa mancanza di tempo, non avevo potuto approfondire in loco.
      Grazie :-)

      Elimina
  3. La Bergamo alta è un gioiello. Ma io ancora a Roma scopro angoli incredibili, sconosciuti ai romani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima volta che sono stato a Roma correva l'anno 1989, ci ho trascorso tre mesi per espletare il CAR del servizio militare. È ora che ci torni, chissà quante cose sono cambiate in più di trent'anni...

      Elimina
  4. "Birgum de sora". Ci andava sempre Hemingway a mangiare "Polenta e osei"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma "sempre" per modo di dire. Sei salito con la funicolare?

      Elimina
    2. Sono stati in molti a passare per quella piazza: Stendhal, Hesse, D'Annunzio, Sergio Leone, Le Corbusier. È un luogo che ha affascinato molti artisti.
      Sì, sono salito con la funicolare, direi che sia una tappa obbligata.

      Elimina
  5. Quando andai a Bergamo alta trovai "per caso" la Coop. Sociale Circolino, antico e bellissimo luogo con favoloso giardino dove si mangia stile Fedtival dell'Unità cibi locali eccezionali a prezzi modici. Da non perdere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessante, ci faccio un pensiero la prossima volta che ci torno.

      Elimina
  6. Dico una cosa brutta, visto che ormai è vietata, ma polenta e osei ( non il dolce) è un piatto buonissimo che ha accompagnato spesso la mia infanzia

    RispondiElimina

Senza internet

Secondo giorno senza adsl in casa. I tecnici Tim dicono che si tratta di un guasto generalizzato in zona, tenteranno di risolvere entro oggi...