lunedì 25 novembre 2019

Violenza sulle donne, non c'entra il raptus


Siamo abituati a sentir parlare, a ogni caso di femminicidio, di raptus, scatti incontrollabili di follia omicida e simili. E sinceramente non ho mai pensato che il cosiddetto raptus fosse invece una banale giustificazione e la causa reale fosse la mancata educazione ai sentimenti di "uomini cresciuti come bestie."

8 commenti:

  1. Hai ragione .
    L’amore non è mai violenza...è il raptus non è un attenuante.
    Donne denunciate sempre...scusami se ti rubo questo tuo spazio per dirlo.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ma quale raptus.
    Questi uomini sono matti da legare e che non gli valga come attenuante. Dovrebbero essere curati, ma in carcere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo. Eppure, se ci fai caso, stampa e TV quando ne parlano usano sempre i termini raptus e simili. E alla fine la gente ci crede. Per la verità, pure io pensavo che sto benedetto raptus fosse una categoria psichiatrica riconosciuta, invece che un banale pretesto per "ammorbidire" la responsabilità di chi compie simili efferatezze.

      Elimina
  3. Andrea c'è anche il raptus ma quello è solo una sciocchezza rispetto al resto. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Credo che tutto alla fine sia intendersi su cosa sia il raptus, cosa si intenda con questo termine.
      Ciao Pia.

      Elimina
  4. uomini mai cresciuti, bambini indifesi e affamati di affetti che non hanno avuto ... egoismo, narcisismo patologico purtroppo generano i nuovi mostri di questa società malata

    RispondiElimina
  5. Ho ascoltato una conduttrice dire a un papà che piangeva la morte di suo figlio: è un umo ma piange. Ecco, dovendo commentare una simile situazione, direi: piange perchè è un uomo, un uomo vero.
    Blog interessante il tuo. Tornerò.
    Ciao.

    RispondiElimina

Ritmi ridotti

Scrivo poco, ultimamente, e leggo tanto. Questo è il motivo per cui, come forse avrete notato, le distanze temporali tra un post e l'alt...