sabato 11 novembre 2023

La perfezione (inesistente)

Ieri ho avuto su fb una discussione con una signora sulla perfezione. Lei sosteneva che l'uomo, gli animali, le piante e ogni essere vivente sono perfetti. Io invece tentavo di spiegarle che in natura la perfezione non esiste e che l'essere umano, in particolare, è un crogiolo di imperfezioni. Alla fine non siamo riusciti a metterci d'accordo e ognuno è andato amichevolmente per la propria strada. 

Non siamo riusciti a capirci perché ragionavamo su piani diversi e incompatibili: quello della fede lei (l'uomo è stato creato), quello evolutivo io (l'uomo è una specie tra le miliardi presenti sul pianeta ed è frutto di un processo evolutivo). Però tutto sommato è stato interessante. Poi le ho linkato questo video per tentare di spiegarle a cosa mi riferivo, ma dubito che l'abbia guardato.


6 commenti:

Vapore Sodo ha detto...

Il dialogo è comunque sempre importante ma io, al tuo posto, non so se avrei avuto la voglia/pazienza di mettermi a discutere con una persona che si basa sulla Bibbia anche per questi fatti. Che poi forse mi sbaglio ma mi pare che anche la Chiesa abbia riconosciuto la teoria dell'evoluzione, no?

Asmongold (un famoso Youtuber che mi diverto a seguire) pochi giorni fa ha detto "Non si può far cambiare idea a una persona con la logica se questa ha raggiunto la sua posizione attuale senza usare la logica". Il tuo caso è l'esempio perfetto...

Paola D. ha detto...

Grazie per questo interessantissimo video

Andrea Sacchini ha detto...

mi pare che anche la Chiesa abbia riconosciuto la teoria dell'evoluzione, no?

Sì, anche se l'ammissione è subordinata al fatto che comunque tutto sia partito su input sovrannaturale. Vabbe', già è molto che l'abbia riconosciuto, tocca accontentarsi :-)
La citazione della logica la conosco, anche se non ricordo chi fu a pronunciarla.

Andrea Sacchini ha detto...

Grazie per questo interessantissimo video

Grazie a te.

LadyJack ha detto...

A me pare che proprio perfetti non lo fossimo nemmeno nell'Eden. Ma del resto senza imperfezione non ci sarebbe stato progresso. Fossimo stati davvero perfetti saremmo rimasti immobili, in contemplazione di noi stessi.
In ogni caso ammiro la tua voglia di cimentarti ancora nel dialogo civile, io l'ho persa da un pezzo

Andrea Sacchini ha detto...

Fossimo stati davvero perfetti saremmo rimasti immobili

Esatto. È uno dei concetti cardine del darwinismo: finché c'è imperfezione c'è evoluzione, concetto che il grande De André riuscì a rendere magnificamente con: "Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori".

Per quanto riguarda il mio cimentarmi nel dialogo civile, simili episodi capitano rarissimamente, in genere lascio correre e passo oltre. Poi capita la volta che non resisto e mi ci butto, ma ripeto: sono eccezioni :-)

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...