martedì 28 novembre 2023

Complotti (di nuovo)

Chi non è più un giovin virgulto e in qualche modo ha seguito la politica negli ultimi quattro o cinque lustri, sa perfettamente che la tesi complottista avanzata da Crosetto, che ha innescato un altro conflitto tra politica e magistratura, non ha niente di inedito ma è un film già visto e rivisto durante gli infausti anni del berlusconismo. 

La sempiterna idea è che da parte della magistratura (di sinistra) si ordiscano trame oscure e complotti misteriosi per provocare la caduta di un governo (di destra).

Naturalmente non esiste alcun complotto, almeno fino a prova contraria. Umberto Eco, che sui complotti e la loro psicologia ha scritto pagine ancora ineguagliate, diceva che per capire se un complotto è reale o inventato basta guardare la sua durata: un complotto reale viene generalmente scoperto subito, un complotto immaginario dura per sempre. Il fatto che dei famosi complotti ai danni dell'uomo di Arcore ancora si parli e ci si fantastichi su, è la prova provata che esistevano solo nella mente di B.

Ma il complotto serve anche a identificare un nemico, in questo caso la magistratura, e anche qui ci viene in aiuto, ancora una volta, il sempre grande Umberto Eco, il quale diceva che occorre sempre costruire un nemico per sentirsi giustificati nella propria miseria.

Diciamo che se io fossi stato nei panni di Crosetto, di tutte queste cose avrei tenuto conto, prima di dare fiato alle trombe. Che poi, voglio dire, dare in pasto alla stampa illazioni, insinuazioni, si dice che, mi è arrivata voce che ecc. è un modo di fare ambiguo e anche puerile, che non ha finalità pratiche se non quella di alzare inutili (o utili, dipende) polveroni. Torniamo ancora una volta alle famose armi di distrazione di massa?

Se Crosetto ha notizie certe e conosce fatti circostanziati, vada nelle apposite sedi e faccia regolare e dettagliata denuncia. Ogni comportamento diverso da questo non ha alcunché di serio e non ha il minimo motivo di essere preso in considerazione.

7 commenti:

Gas75 ha detto...

Finché il popolo non conserverà memoria delle bugie precedentemente udite, e ne presenterà il conto quando andrà a votare, di Corsetto ne avremo tanti e poi tanti ancora.
Ma ancora prima di votare, io già durante i comizi, certi candidati che cercano la rielezione, li prenderei di mira con frutta marcia urlandogli "Bugiardo! Traditore!" E non credo che le forze dell'ordine coinvolte generalmente per garantire l'ordine pubblico in situazioni del genere, potrebbero fermare tutti... Il candidato politico dovrebbe capitolare e cercarsi un lavoro meno comodo e più per merito.

Vapore Sodo ha detto...

Onestamente non seguo la politica italiana quindi non posso commentare il contenuto del tuo articolo però prendo l'occasione per chiederti se hai in mente qualche testo di Eco in cui scriva dei complotti da suggerirmi?
Grazie!

Andrea Sacchini ha detto...

Per quanto riguarda i complotti c'è su YouTube questa bellissima conferenza: https://youtu.be/SltDcfpkLXk
Per il nemico è in circolasione un testo che si chiama Costruire il nemico. Scusa, sono al lavoro e non riesco a essere più preciso.

Andrea Sacchini ha detto...

Certo che esistono, ma finora quello denunciato da Crosetto, come quelli di Berlusconi, fino a prova contraria sono oura fantasia.

Andrea Sacchini ha detto...

Io degli eventi che hai citato do tutt'altra lettura, ma è giusto che ognuno abbia la propria.

Vapore Sodo ha detto...

Va benissimo così! Guarderò il video, grazie mille!

Gas75 ha detto...

Delusione anche per me quel partito, sia sul fronte nazionale che comunale: qui hanno demolito la recinzione storica del parco, rendendolo accessibile a chiunque 24 ore al giorno, il tutto incustodito; hanno spostato da un lato all'altro del viale principale i lampioni dell'illuminazione pubblica (conta la spesa per almeno 4 chilometri...), andando in parte a restringere un marciapiede che è diventato difficile per chi deve portare passeggini evitando di camminare sulla strada carrabile; hanno modificato, senza preavviso né ragione, tantissimi numeri civici, costringendoci ad avvisare del cambiamento i vari enti fornitori delle utenze, inclusa la società riscossione tributi che è accanto al Municipio! Manco quelli si sono preoccupati di avvisare! Proprio a buttare soldi, e poi le due strade per raggiungere l'isola ecologica sono una senza asfalto e l'altra con buche da giocarti le sospensioni, hanno reso pedonale il lungomare togliendo circa 100 posti auto spostati su una strada a traffico veloce e pertanto pericolosa per chi deve scendere e procedere a piedi...

La Nato al fronte?

Non so se e quanto ci sia da preoccuparsi riguardo alle voci di un impiego diretto di soldati della Nato nella guerra in Ucraina, specialmen...