venerdì 30 dicembre 2022

Il mio 2022 in libri

Come faccio abitualmente quando dicembre volge al termine, pubblico l'elenco dei libri che mi hanno tenuto compagnia durante l'anno, in caso qualcuno dei miei 32 lettori ne abbia letto a sua volta qualcuno. Sono più o meno equamente divisi tra narrativa e saggistica, con una leggera preponderanza della prima categoria. Di alcuni, quelli che mi sono piaciuti di più, ho scritto delle brevi impressioni (qui, qui, qui e qui).

Nella categoria della narrativa il primo posto va senz'altro a Fairy Tail, di Stephen King, seguito da tutti quelli di Joël Dicker menzionati nell'elenco e da Non ti muovere, di Margaret Mazzantini, Don Chisciotte delle Mancia, di Miguel de Cervantes e Passeggeri notturni, di Carofiglio. Segnalo inoltre due letture che per me non sono usuali perché appartenenti a un genere, la fantascienza, che non mi ha mai attirato eccessivamente: La nube purpurea, di M. P. Shiel, e 2001: Odissea nello spazio, di Arthur C. Clarke. Di quest'ultimo ho poi guardato il relativo film di Kubrick ma mi ha abbastanza deluso. Molto ma molto più bello il libro, come del resto succede nella stragrande maggioranza dei casi.

Per quanto riguarda la saggistica, in cima al podio metto senz'altro Collasso, uno di quei libri che può cambiare la vita. Ma anche Un mondo senza lavoro l'ho trovato illuminante. Comunque sia, ecco qui di seguito l'elenco completo. 

Approfitto di questo post per augurare a chi passerà di qui un buon 2023.

 

1) Perché Mussolini rovinò l'Italia - B. Vespa

2) Scritti corsari - P. P. Pasolini

3) Armi, acciaio e malattie - J. Diamond

4) Vero, falso, segreto e finto - U. Eco

5) La profezia perduta del faraone nero - F. Delizzos

6) La necessità del caso - Jean-Francois Vézina

7) Billy Summers - S. King

8) La lettera scarlatta - N. Hawthorne

9) La casa senza ricordi - D. Carrisi

10) Shining - S. King

11) Tutta la luce che non vediamo - A. Doerr

12) Tutta un'altra storia. L'omosessualità dall'antichità al secondo dopoguerra - G. Dall'Orto

13) Il danno scolastico. La scuola progressista come macchina della disuguaglianza - P. Mastrocola, L. Ridolfi
 
14) Le ossa parlano - A. Manzini

15) Il club Montecristo - F. Massimi

16) Ragazzi di vita - P. P. Pasolini

17) Reazionari e moderati - U. Eco

18) Segreti d'Italia - C. Augias

19) Wojtyla segreto - G. Galeazzi, F. Pinotti

20) Della gentilezza e del coraggio - G. Carofiglio

21) La stanza segreta di Auschwitz - S. Matthews

22) 26.04.1986: Chernobyl - B. Gianmarco

23) Storia di Gordon Pym - E. A. Poe

24) La canzone del tempo - I. MacLeod

25) La storia di Lisey - S. King

26) Il Big Bang e l'origine dell'universo - A. M. Lallena

27) Marcovaldo - I. Calvino

28) La Russia di Putin - A. Politkovskaja 

29) Noi schiavisti. Come siamo diventati complici dello sfruttamento di massa - V. Furlanetto

30) Le ragioni del dubbio - V. Gheno

31) I tre cavalieri di Roma - A. Frediano

32) L'origine della vita - J. A. A. Mochòn

33) Orgoglio e pregiudizio - J. Austen

34) Anche i partigiani però... - C. Colombini

35) E ti vengo a cercare - A. Scanzi

36) Il silenzio dell'onda - G. Carofiglio

37) Mercati - A. Angela

38) Solo è il coraggio - R. Saviano 

39) L'ingegno e le tenebre - R. Mercadini

40) Il potere segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange - S. Maurizi

41) Città in fiamme - D. Winslow

42) L'antifascismo non serve più a niente - C. Greppi

43) L'impero invincibile - G. Doherty

44) Central park - G. Musso

45) Collasso. Come le società scelgono di morire o vivere - J. Diamond

46) Io credo - M. Hack, P. Di  Piazza

47) La nube purpurea - M. P. Shiel

48) Una persona per volta - G. Strada

49) Il traditore di Roma - S. Scarrow

50) Passeggeri notturni - G. Carofiglio

51) Il paese del maleficio - E. Queen

52) L'uomo che amava i libri - G. Pelecanos

53) Don Chisciotte della Mancia - M. de Cervantes

54) Note. L'invenzione della musica - A. Angela

55) Testimone inconsapevole - G. Carofiglio

56) Amado mio / Atti impuri - P. P. Pasolini

57) La pallina assassina - Olséni & Hansen

58) Il caso Alaska Sanders - J. Dicker

59) La condanna dei viventi - M. De Franchi

60) Camilla che odiava la politica - L. Garlando

61) Fairy tale - S. King

62) La scomparsa di Stephanie Mailer - J. Dicker

63) C'era una volta Andreotti - M. Franco

64) Non ti muovere - M. Mazzantini

65) Mille splendidi soli - K. Hosseini 

66) L'estate dell'incanto - F. Carofiglio

67) I segreti di Londra - C. Augias

68) Teddy - J. Rekulak

69) Niente di nuovo sul fronte occidentale - E. M. Remarque

70) L'era della disinformazione - A. V.

71) Io sono l'abisso - D. Carrisi

72) Gli ultimi giorni dei nostri padri - J. Dicker

73) Le cose dell'amore - U. Galimberti

74) La lezione di anatomia - P. Roth

75) Un mondo senza lavoro - D. Susskind

76) L'ora del caffè - G. Carofiglio

77) Mussolini, il capobanda - A. Cazzullo

78) La luce delle stelle morte - M. Recalcati

79) I vizi capitali e i nuovi vizi - U. Galimberti

80) The chain - A. McKinty

81) 2001: odissea nello spazio - Arthur C. Clarke

82) Sono come il fiume che scorre - P. Coelho
 
83) Il sale della terra - Jeanine Cummings

84) Il gioco del male - A. Marsons

85) La tentazione di essere felici - L. Marone

6 commenti:

Gas75 ha detto...

Accidenti! Nel mio periodo di letture intensive arrivavo al massimo a una ventina di libri!
Quest'anno comunque io ho terminato il 1° ciclo di Sandokan, letto "IT" e alcune inchieste di Maigret. Il resto fumetti: Dampyr, Diabolik e umoristici d'epoca.
Buon 2023.🤗

Andrea Sacchini ha detto...

Hai letto uno dei capolavori assoluti di King? Beh, mica poco! Buon anno a te, Gas :-)

Vapore Sodo ha detto...

Io ho da parecchio tempo Don Chisciotte sul comodino ma ho un po' paura a iniziarlo perché è lunghissimo... Di Clarke ho letto Odissea 2010 e Odissea 2061: passabile il primo, scadente il secondo: ma di fantascienza ho gusti difficili...
Buon anno!

Andrea Sacchini ha detto...

Buon anno anche a te. Per quanto riguarda Don Chisciotte, abbandona le remore e buttati: merita.

Federica ha detto...

Ero molto curiosa di leggere il tuo post "riassuntivo" di fine anno :) A me l'ultimo di Dicker invece ha deluso parecchio... l'ho trovato noioso ed è strano perché lui invece solitamente mi fa sempre stare appiccicata alle pagine. Quello di Stephanie Mailer invece devo ancora recuperarlo

Andrea Sacchini ha detto...

Recuperalo: merita :-)

Retorica di guerra

È noto, o almeno dovrebbe essere noto, che le parole hanno un peso. A maggior ragione ha un peso la loro associazione, anche se spesso, comp...