lunedì 12 aprile 2021

Vecchi amici

5:30 di stamattina. Mi fermo al bar per un cappuccino e un cornetto. Al banco c'è un vecchio amico che non vedo da almeno una quindicina d'anni. Mi riconosce lui. Ci salutiamo. Ciao, come va? cosa fai adesso? I classici convenevoli. Lo guardo. Mi sembra molto invecchiato e un po' mi dispiace. Poi penso che io devo aver fatto a lui la stessa impressione. Ci salutiamo e ognuno va per la propria strada. Magari ci rivedremo tra altri 15 anni, chissà.

5 commenti:

  1. Che riflessione profonda!
    Fulvio

    RispondiElimina
  2. Invecchiare non è un problema, il punto è come si invecchia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Diciamo però che per tantissime persone il fatto stesso di invecchiare, indipendentemente dal come, è effettivamente un problema.

      Elimina
  3. Nel mio paese non ho piu' legami dai tempi delle medie ma talvolta quando passo da Lecco mi capita di incontrare qualche ex compagno e compagna di Collegio. Una di loro mi ha detto, Hai sempre quell'espressione triste in viso che mi faceva incazzare di brutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I legami si perdono, è normale che sia così. E forse è anche giusto che sia così. Poi, ogni tanto, casualmente, capita che ci si ritrovi per un attimo, ma giusto per quell'attimo.

      Elimina

Vangelis (un ricordo)

Leggere della dipartita di Vangelis mi è dispiaciuto. Stimavo il grande compositore greco non solo e non tanto per la quantità di colonne s...