sabato 24 aprile 2021

C'entra l'economia

Le 130 vittime dei naufragi di ieri al largo della Libia non sono da addebitare al razzismo. In generale, il razzismo c'entra poco coi drammi che da anni si consumano al centro del Mediterraneo. C'entra sempre l'economia. Se nello stesso punto in cui sono affondati i barconi fosse precipitato un aereo di linea, avremmo avuto i soccorsi di mezza Europa in loco nel giro di un paio d'ore. I migranti, invece, nonostante l'allarme naufragio fosse stato lanciato da due giorni, sono stati abbandonati al loro destino dall'Europa e dalla Libia.

La differenza di trattamento la fa l'economia: i migranti che arrivano in Europa sono visti come un costo, non come una risorsa, e siccome la società che abbiamo costruito tende a usare il denaro come parametro a cui rapportare tutto, compresa la vita, ecco che i migranti, inutili dal punto di vista economico, vengono abbandonati al loro destino.

Più o meno vent'anni fa, ricorderete, fu varata la famosa/famigerata Bossi-Fini, e il punto cardine del provvedimento era che l'ingresso in Italia degli stranieri fosse vincolato al possesso di un contratto di lavoro, altrimenti arrivederci e grazie. Cioè, se tu straniero hai un valore economico, bene, altrimenti puoi tornartene a casa, ché del tuo valore umano non frega niente a nessuno. 

Tutto legittimo e in linea coi nostri valori esclusivamente monetari, certamente, un po' meno in linea con altri valori di cui l'Europa ama riempirsi la bocca (umanità, diritti umani, solidarietà ecc.), salvo poi accantonarli frettolosamente quando entrano in contrasto con l'unico che conta realmente.

4 commenti:

  1. Hai detto bene: ci si riempie la bocca, tutti. Noi nel nostro piccolo scriviamo post, ricordiamo l'arroganza del mondo, ed è un goccia nel mare. Poi ci sono quelli che potrebbero e dovrebbero, ma stanno come noi: ringraziano la Libia per la collaborazione (?!) oppure lanciano preghiere anziché scialuppe di salvataggio.
    E quelle gocce nel mare muoiono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli accordi presi da Minniti con la Libia, e mai abrogati o quantomeno modificati, sono uno degli atti più vergognosi mai partoriti dal nostro paese.

      Elimina
  2. D'accordo con te. Su una cosa dissento: i migranti sono utili dal punto di vista economico visto che poi li si sfrutta nei campi e in tanti altri settori legali e illegali. Sono solo braccia e corpi, non esseri umani. La regola ipercinica è: questi muoiono ma tanto ne arriveranno comunque degli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che ne arriveranno altri (per quel che penso io, ben vengano, chissà che non ci portino un po' di civiltà), e gran parte della responsabilità è nostra, come ha spiegato benissimo Umberto Galimberti qui.

      Elimina

Vangelis (un ricordo)

Leggere della dipartita di Vangelis mi è dispiaciuto. Stimavo il grande compositore greco non solo e non tanto per la quantità di colonne s...