sabato 1 agosto 2020

Soddisfazioni

Capitano giornate costellate di belle soddisfazioni, nel panorama sostanzialmente piatto del normale scorrere dei giorni. 
Oggi mia figlia minore ha portato a casa la macchina nuova, una macchina tutta sua, scelta da lei e pagata da lei coi soldi che guadagna col suo lavoro. Non è una soddisfazione da poco, per un giovane, raggiungere un traguardo che ha richiesto tempo, fatica e sacrifici, e io sono orgoglioso di lei. So cosa si prova. Quando compii 16 anni, dopo due stagioni al mare come inserviente in una colonia, potei finalmente comprare l'oggetto dei miei desideri: una Tama professional rossa, con pelli nere e fusti in legno di ciliegio, su cui iniziai a studiare i rudimenti della batteria. 
Fu una soddisfazione grandissima, di quelle che restano nella memoria finché si campa. Quella batteria ce l'ho ancora oggi, la conservo gelosamente nella mia camera. E niente: oggi è una bella giornata.

20 commenti:

  1. Complimenti alla figlia! Sei stato un buon maestro.
    Cri

    RispondiElimina
  2. Una grande soddisfazione per voi che avete saputo educarla bene e per lei che ha compreso i valori che le avete trasmesso.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Tantissimi auguri a Francesca per la nuova macchina. E veramente complimenti ai genitori per come l'hanno cresciuta. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok. Scrivere commenti su Blogger col cellulare non fa per me... :D

      Elimina
    2. Dài, è facile. Ciao Maurizio :)

      Elimina
  7. Ti capisco e penso che sia una bella cosa vedere i figli diventare indipendenti, vuole anche dire che non abbiamo tirato su individui che credano che gli sia tutto dovuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente. Vedere i figli diventare indipendenti è una grossa soddisfazione. Ciao Guchi.

      Elimina
  8. Ciao, in effetti hai motivo di essere orgoglioso di lei.
    Credo quasi certamente che di soddisfazioni te ne avrà già date altre e questa è solo l’ultima .
    Vuol dire che sei riuscito a trasmetterle lo spirito giusto del sacrificio per ottenere le cose .
    Un po’ ti invidio ...la mia ha solo undici anni e non so se ha ben presente questo spirito.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, a 11 anni si è ancora abbondantemente in tempo per "instradarla" ;)

      Elimina
  9. Davvero una bella giornata, proprio perchè tua figlia la sua macchina ha avuto tutto il tempo di desiderarla e se l'è saputa "conquistare". Verissimo: niente è dovuto ed è giusto e sano che alle cose si arrivi attraverso la volontà e il sacrificio. Brava tua figlia, e bravi voi genitori.

    RispondiElimina
  10. Che post strappalacrime! Non parliamo poi dei commenti: fanno piangere. Fulvio

    RispondiElimina

Bruno Vespa

Se durante la mia lunga carriera di lettore qualcuno mi avesse detto che sarebbe arrivato un giorno in cui avrei letto un libro di Bruno Ves...