domenica 28 maggio 2023

Odifreddi vs Dufer

Da tanto tempo stimo Piergiorgio Odifreddi per almeno un motivo: pur essendo un matematico possiede una cultura umanistica sterminata, in particolar modo storica e filosofica e ho quindi ascoltato con interesse e senza interruzioni le due ore di confronto tra lui e il filosofo Rick Dufer che ripubblico qui sotto e ne sono uscito arricchito. 

Lo spunto da cui è nato l'interessantissimo confronto riguarda la guerra in Ucraina e le diverse visioni in merito dei due interlocutori, visioni che sostanzialmente rispecchiano le due posizioni più diffuse tra l'opinione pubblica: contrari al continuo invio di armi all'Ucraina e favorevoli.

A partire da lì è cominciato il dibattito tra i due in cui si è parlato di colonialismo, capitalismo, economia, Occidente, politica estera, democrazia, visioni del mondo, storia recente e passata. Un dibattito che fatto in un talk show televisivo sarebbe finito a cazzotti, come è prassi in TV, si è svolto in maniera correttissima, con entrambi i "contendenti" che hanno parlato avvicendandosi senza sovrapposizioni né interruzioni e che, alla fine, pur restando ognuno delle proprie idee, hanno chiuso il "match" con un abbraccio virtuale. 

Bellissimo.


5 commenti:

  1. Ho ascoltato il podcast stamattina mentre mi sono fatti una passeggiata di due ore, una bella trasmissione non c'è che dire,.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ascolto conferenze e dibattiti quando cammino :-)

      Elimina
  2. Mentre è cosa comune trovare scienziati dalla vasta cultura umanistica, il contrario è rarissimo. Chissà mai perché? Ascolterò con piacere il dibattito, grazie per averlo condiviso

    RispondiElimina
  3. Dufer ha dato seguito con un nuovo video, questa volta con michele boldrin. Hanno avuto modo di "apprezzare" a modo loro odifreddi...e non certo utilizzando parole al miele. Dufer prima mostra una faccia, poi...

    RispondiElimina

L'attentato a Trump

Già la rielezione di Trump era fino a oggi piuttosto probabile, adesso direi che sia quasi sicura. L'immagine di lui col viso insanguina...