lunedì 20 agosto 2012

In ginocchio da te

In un divertentissimo, e particolarmente adatto al periodo, articolo pubblicato oggi su Il Giornale, Adalberto Signore racconta i retroscena del probabile ritorno del tipo delle cene eleganti da protagonista.

Racconta di una bella (e sobria) serata ferragostana in cui il cavaliere avrebbe letto ai presenti il discorso, preparato con tanto impegno, del rientro. Si parla di scuse agli italiani per non essere riuscito a realizzare il sogno del '94. Ma mica è colpa sua, scherziamo? La colpa è del sistema "che impedisce la modernizzazione", dei magistrati - toh! - capaci "di disattendere la volontà degli italiani".

Ovviamente sono come al solito tutte balle. Il lodo Alfano è stato approvato in 25 giorni, solo per fare un esempio, segno che le leggi gli interessavano correvano, correvano eccome. In quanto ai magistrati, non mi pare sia cambiato granché rispetto a quando diede forfait - quelli continuano a correre dietro ai mascalzoni, che lui ci sia o no.

Insomma, il discorso è pronto, definito, limato nei dettagli. Resta solo da vedere, in caso si ripresenti davvero, in quanti abboccheranno di nuovo. Venti anni di disastri e di distruzione economica, sociale e morale del nostro paese dovrebbero essere un buon promemoria per tutti. Dovrebbero.

2 commenti:

Nóónno ha detto...

Innanzitutto, bentornato!

Io credo che ci siano molti, molti, ma proprio molti che sono ancora attaccati all'amo senza bisogno del discorso; e un po' mi fa paura.

Andrea Sacchini ha detto...

Anche a me. Ah, grazie del bentornato: sentivo un po' di nostalgia del blog :-)