domenica 7 gennaio 2007

Internet Explorer 7 "obbligatorio"

Sono capitato casualmente su Xp dopo un bel pò di tempo e ho trovato un aggiornamento a priorità alta da scaricare. Ho pensato a una delle frequenti patch di zio Bill con cui turare qualche pericolosa falla del sistema che potrebbe essere utilizzata dal solito vandalo ecc... (ormai la storia la sapete).

E invece no: si tratta della nuova versione del browser di casa Microsoft, inserita (chissà come mai) tra gli aggiornamento a priorità alta. E vabbè, visto che le alternative sono poche, e anche per curiosità, decido di scaricarlo e installarlo:



Terminato il lungo download (adsl, dove sei?) ed espletata con successo la procedura di verifica del Windows Genuine (uffa!), ecco installato Internet Explorer 7.

Importo i segnalibri di Firefox e lo lancio. Noto subito con piacere la possibilità di navigare aprendo più schede in una stessa finestra, funzionalità che i browser concorrenti offrono già da tempo immemorabile. Sono inoltre notevolmente cresciute le opzioni di sicurezza: è infatti attivo di default il blocco dei popup e il filtro anti-phishing, con la possibilità di controllare in tempo reale dal menù "strumenti" l'affidabilità o meno di un sito.

L'unico neo del nuovo i.e. sta però, almeno da quel poco che ho potuto vedere, nella gestione dei feed, il sistema per ricevere automaticamente una notifica tutte le volte che un sito o un blog vengono aggiornati. Quando infatti un sito ha attiva questa opzione risulta colorato di arancione il relativo pulsante posto nel menù in alto, questo:



Cliccandoci sopra è possibile accedere all'elenco degli articoli presenti nel sito selezionato. La scomodità sta nel fatto che, per visualizzare i feed, nel sito bisogna comunque entrare, mentre invece utilizzando Firefox l'elenco delle modifiche si visualizza scorrendo col puntatore del mouse i segnalibri, senza bisogno di entrare nel sito. In questo modo:



Scorrendo infatti i preferiti di i.e. viene solo offerta la possibilità di aprire il sito selezionato in un'altra scheda della stessa finestra, ma non sono visibili i feed. Capite anche voi che è molto più comodo e veloce il sistema utilizzato da Firefox.

Insomma, da quel poco che ho potuto vedere finora, Firefox batte i.e. 1 a 0.

Nessun commento:

Posta un commento

Obiezione di coscienza

Tra tutto ciò che ho letto e ascoltato relativamente all'obiezione di coscienza in campo medico, le parole più belle e condivisibili le ...