sabato 21 maggio 2016

Berlinguer

Nel suo tour promozionale per il sì a ottobre, iniziato oggi, con la faccia più tosta del mondo il tipo di Rignano ha citato Berlinguer, affermando che pure lui era a favore dell'abolizione del Senato e della fine del bicameralismo perfetto. Renzi si riferisce a un articolo che effettivamente Berlinguer molti anni fa scrisse e che fu pubblicato su L'Unità. Ma le cose non stanno esattamente come dice lui perché Berlinguer auspicava una modifica delle funzioni del Senato, che è cosa ben diversa dalla sua abolizione - ma d'altra parte l'imbonitore è in giro per lo stivale a vendere aria fritta e racconta un po' quello che gli pare, del resto anche i venditori di pentole alle sagre paesane fanno così.
Al di là di questo, comunque, fa sempre un certo effetto sentire Renzi tirare in ballo personaggi come l'ex leader del PCI, che erano politici veri e non teleimbonitori - tra l'altro Berlinguer è stato il primo a mettere sul tavolo la famosa "questione morale", ma qui Renzi ha preferito (chissà perché) soprassedere.
(No, ma poi, al di là di tutto, ce lo vedete Berlinguer inciuciare con gente come Verdini?)

Nessun commento: