martedì 27 febbraio 2024

La Nato al fronte?

Non so se e quanto ci sia da preoccuparsi riguardo alle voci di un impiego diretto di soldati della Nato nella guerra in Ucraina, specialmente riguardo a eventuali implicazioni. Qui ci sono alcune interessanti riflessioni di Diciotto brumaio.

4 commenti:

Gravo ha detto...

Concordo con l'ottimo articolo di Diciotto brumaio i media mainstream diffondono bugie su bugie senza ritegno!
Ancora oggi Meloni, Von der Leyen, Macron e altri burattini di Washington dicono che bisogna sostenere Kiev sapendo bene che non ci sono possibilità a me no che non si voglia far esplodere una terza guerra mondiale ma anche in tal caso gli AMICI russi sono ben equipaggiati.

Russia e Cina amici della pace.

USA, Ucraina, Unione Europea nemici della pace.

Se poi Volodymyr Zelensky vuole la fine del mondo lo dica apertamente!

Caro Volodymyr Zelensky in Italia siamo in tanti dalla parte giusta contro l'infame imperialismo USA.

leggerevolare ha detto...

L'Italia ha messo il veto e l'idea di Macron non è passata pr fortuna

Andrea Sacchini ha detto...

Sì, ho letto. Comunque già il solo fatto che se ne parli a me sembra inquietante.

Gas75 ha detto...

Non bisogna in alcun modo schierarsi, soltanto bloccare la produzione e i rifornimenti di armi (lì manderei la NATO) e quanto prima togliere di mezzo il degno successore del corvo bianco alcolizzato.

Anarchici in famiglia

A volte invidio la vita "anarchica" di Francesca, mia figlia minore, anche se spesso non concordo con le sue scelte. Anarchica nel...