domenica 22 luglio 2018

Oggi si vola (nella noia)

Sto leggendo quello che è probabilmente il libro più noioso dei quarantasei letti finora in questo 2018. Si tratta di Oggi si vola, di William Faulkner, scrittore americano premio Nobel per la letteratura nel 1949.

Sono arrivato a pagina cento senza che la storia, a mio parere noiosa, sconclusionata e soporifera sia riuscita minimamente a prendermi.

Concedo al romanzo altre cinquanta pagine di bonus per vedere se riesce a svegliare qualche barlume di interesse, ma non nutro grosse speranze.

Nessun commento:

Posta un commento

Urlare (quando si è opposizione)

Giulio Cavalli fa notare come sia facile, dai banchi dell'opposizione, strillare cose come "la pacchia è finita", l'Italia...