domenica 7 aprile 2019

Greta e Simone

Magari è un'impressione mia, ma mi pare che sia Greta che Simone, espressioni della migliore gioventù di oggi, di quella che autorizza a pensare che forse non tutto è perduto, siano accomunati dall'aver ricevuto gli stessi tipi di attacchi e accuse.

Greta, da più parti, è stata accusata di essere una specie di bamboccetta manipolata da non si sa bene quale lobby; Simone è stato accusato da tale scrittrice Elena Stancanelli (e chi è?) di non parlare correttamente l'italiano. Cosa hanno in comune queste critiche? Semplice: sono critiche formali, non sostanziali, come del resto è prassi oggi nella normale dialettica politica e sociale quando si tenta di screditate un avversario.

Hanno accusato Greta di essere una marionetta, ma nessuno ha potuto controbattere alle sue preoccupazioni sul suo futuro e quello del pianeta, perché nessuno può realisticamente obiettare che se non si cambia rotta una volta per tutte, tra vent'anni la nostra civiltà si estinguerà sotto montagne di rifiuti e smog.

Hanno accusato Simone di non parlare bene l'italiano (accusa categoricamente smentita dal suo professore), ma nessuno ha potuto attaccarlo sul piano sostanziale, perché le cose che ha detto sono inattaccabili sul piano della logica, dell'intelligenza e del buon senso. E poi, scusate, in una discussione con quelli di casapound pensate che se il ragazzino si fosse prodotto in un italiano corretto quelli l'avrebbero capito? Non scherziamo, su.

Morale della storia: se non si possono attaccare le persone sui contenuti, si attaccano pretestuosamente su tutto ciò che rimane: linguaggio, persona, vita privata ecc. Metodo collaudato e spesso di sicuro successo.

9 commenti:

  1. Purtroppo ormai tanti considerano solo la forma, meglio l'apparenza, e non badano alla sostanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E, oltre a questo, è in voga la discutibilissima pratica di far prevalere le opinioni sui fatti, e non da oggi.

      Elimina
  2. sono arrivati a scrivere che Greta è una rettiliana, una ragazza inquietante (la Pavone lo ha scritto), una ragazza da investire con l'auto (Ferrara) e tanti altri epiteti più o meno assurdi.
    Di Simone, sono arrivati a dire che è al soldo del pd (e di renzi), che non ragiona, che parla a sproposito, che dovrebbe andare a giocare al parco (ha 15 anni non 5, qualcuno evidentemente non sa la differenza).

    eppure, greta è una ragazza con idee precise, chiare e dal ragionamento cristallino e inoppugnabile.
    Simone, ha smontato quattro buffoncelli di casapound, senza mai abbassare lo sguardo e in maniera esemplare.
    Tra questi due ragazzi e quei tanti quarantenni, cinquantenni, sessantenni, non ho dubbi di chi sia veramente l'adulto, la persona matura.
    Greta e Simone sono uomini; gli altri mezzi uomini.
    Tutte le chiacchiere di scrittrici, opinioniste, mentecatti, razzisti e fascisti vari, sono solo chiacchiere di uomini - fisicamente - che hanno un cervello - quando va bene - di bimbi capricciosi e immaturi di 3 o 4 anni.

    Ovviamente il mio massimo rispetto a questi due ragazzi e a tutti quelli che hanno una testa e che la usano e che dimostrano più, molto di più, del ciarpame umano con cui si confrontano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel video in cui Simone discute col poveretto di casapound, c'è una scena che è l'emblema di ciò che casapound, e in generale ogni neofascismo, incarna: l'ignoranza. Quando il ragazzino fa notare al suo interlocutore che se la sta prendendo con una minoranza, questi replica chiedendo: "Perché, i Rom sono una minoranza?"
      Cioè, siamo all'ABC proprio. Per smontare l'imbecillità e l'ignoranza di un fascista è sufficiente la cultura di un bambino di quarta elementare. Simone, da questo punto di vista, non è affatto un gigante, sono i suoi interlocutori a essere nani.

      Elimina
  3. diciamo che i suoi interlocutori hanno l'intelligenza di un paramecio (organismo monocellulare).
    Nell'antichità simili esseri venivano letteralmente demoliti da Socrate. In effetti, durante le discussioni pubbliche Socrate aveva a che fare con persone pseudoumane. Mi piacerebbe sapere come risponderebbe Socrate con questi, come li tratterebbe. Il risultato ovviamente è scontato. Però sarei curioso lo stesso.

    RispondiElimina
  4. difatti far prevalere le opinioni sui fatti è pratica antichissima

    questo cade a fagiolo:

    “Spesso nel giudicare una cosa ci lasciamo trascinare più dall'opinione che non dalla vera sostanza della cosa stessa.”

    Lucio Anneo Seneca

    RispondiElimina
  5. I pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese possiedono anche tutti i mass media e su quei mass media operano giornalisti e conduttori tivvi che sono tutti loro servi schiavi e puttane, da loro prezzolati, che da quei mass media urlano accorati "LE CONDIZIONI AMBIENTALI DEL PIANETA TERRA SONO GRAVISSIME !" e/o su quei mass media esaltano "manifestazioni gretine" a difesa dell' ambiente,

    in guisa tale che il popolino popolano e popolare coglione creda che si stiano facendo cose meravigliose per difendere l' ambiente, e, conseguentemente, se ne sta buono buono senza prima segnalare e poi mettere in atto la sola soluzione possibile per interrompere questa tendenza al peggioramento delle condizioni ambientali del pianeta Terra,e cioè tornare a consumi sani e sobri, in modo tale da ridurre consumi e produzione, quindi l' inquinamento del pianeta Terra,

    'nzomma spazzare via il modello di vita della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, che è quello che aumenta consumi e produzione, quindi l' inquinamento del pianeta Terra, per aumentare i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese a della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura,

    i quali sono gli stessi che possiedono anche tutti i mass media che diffondono e propagandano con la pubblicità il modello di vita della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, e sui quali, nel contempo, operano giornalisti e conduttori tivvi tutti loro servi schiavi e puttane, da loro prezzolati, che da quei mass media urlano accorati "LE CONDIZIONI AMBIENTALI DEL PIANETA TERRA SONO GRAVISSIME !", e/o su quei mass media esaltano "manifestazioni gretine" a difesa dell' ambiente,

    in guisa tale che il popolino popolano e popolare coglione creda che si stiano facendo cose meravigliose per difendere l' ambiente, e, conseguentemente, se ne sta buono buono senza prima segnalare e poi mettere in atto la sola soluzione possibile per interrompere questa tendenza al peggioramento delle condizioni ambientali del pianeta Terra, e cioè tornare a consumi sani e sobri, in modo tale da ridurre consumi e produzione, quindi l' inquinamento del pianeta Terra,

    'nzomma spazzare via il modello di vita della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura, che è quello che aumenta consumi e produzione, quindi l' inquinamento del pianeta Terra, per aumentare i profitti dei pochissimi che possiedono tutta la ricchezza, tutte le banche e tutte le imprese a della societàdelconsumodellaproduzioneedellusura.

    Il cerchio si chiude..

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Suicidi

Qualche giorno fa, a Cesena, una ragazza di 16 anni è salita sul tetto di una scuola per suicidarsi, gesto poi sventato dall'arrivo dei...