martedì 7 luglio 2020

La verità sul caso Harry Quebert


Sto leggendo questo libro, caldamente consigliato (e prestato) da un'amica. Le prime duecento pagine le ho divorate. Non ci sono per nessuno finché non l'ho finito.

6 commenti:

  1. Lo aveva consiglato Corrado Augias, prima di andare in vacanza, qualche anno fa. A sya discolpa posso dire che non lo aveva letto, però qualche accidente glielo ho mandato ugualmente La letteratura,anche quella gialla è ben altra cosa.A mio parere e scritto male, è noioso, con situazioni inverosimili e un finale arzigogolato e assurdo. Sempre a mio parere, ci starebbe bene il commento di Fantozzi sulla 'corazzata Potemkin"
    Cri :):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla faccia. Dopo una stroncatura così direi che lo posso a questo punto anche mollare :-)

      Elimina
  2. Ti conviene continuare, poi magari mi dirai.
    Grazie.:-) carina la tua faccina

    RispondiElimina
  3. a me pure un'amica l'ha consigliato e come genere rientra nei miei gusti; forse mi sta frenando il fatto di aver visto la serie tv (bella), ma non escludo di leggerlo prima o poi.
    Buona lettura!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sì, so che è in circolazione una serie tv basata su questo romanzo. Può darsi che una volta terminato il libro la guarderò.
      Ciao!

      Elimina
  4. Finito stamattina. Prolisso, lungo, a tratti ingarbugliato (anche a causa dei numerosissimi flashback), ma, nonostante questo, a me è piaciuto. Diciamo che è un romanzo che richiede una certa concentrazione per non perdere il filo, ma è ricco di colpi di scena e ha una trama interessante.

    RispondiElimina

Suicidi

Qualche giorno fa, a Cesena, una ragazza di 16 anni è salita sul tetto di una scuola per suicidarsi, gesto poi sventato dall'arrivo dei...