giovedì 25 giugno 2015

Scie chimiche di 'sta ceppa



Davanti a questo fenomeno si schierano due categorie di osservatori: quelli che conoscono l'abc della fisica e della chimica e sanno che si tratta semplicemente della condensazione del vapore acqueo contenuto nei gas di scarico degli aerei, e quelli che ipotizzano si tratti della diffusione nell'atmosfera di non precisate sostanze chimiche in ossequio a un complotto mondiale per avvelenare non si sa bene chi con non si sa bene cosa. I secondi mi fanno abbastanza pena, poracci, ma in fondo suscitano anche un po' di simpatia per la fantasia e la capacità di romanzare la realtà.
Comunque, anche stasera ho fatto la mia camminata.

Nessun commento:

Posta un commento

Bruno Vespa

Se durante la mia lunga carriera di lettore qualcuno mi avesse detto che sarebbe arrivato un giorno in cui avrei letto un libro di Bruno Ves...