giovedì 18 giugno 2015

La naturale simpatia di Dylann



Si vede subito che è un tipo simpatico. Dylann Roof, dico, il bel giovanotto che, pistola alla mano, è entrato in una chiesa metodista di Charleston frequentata da afroamericani e ha fatto la sua bella strage, ché dagli states era già da qualche giorno che non si avevano notizie di sparatorie con morti e feriti e qua si cominciava a stare un po' in pensiero.
No, dicevo del tipo. Basta guardarlo nella foto col suo sorriso contagioso e lo sguardo dolce per provare subito una naturale simpatia. Tipo quando vedi Salvini, per dire. E quel bel giacchetto con lo stemma del Sud Africa razzista? Non è un amore? Non fa venire immediatamente voglia di prenderlo a badilate nella coppa? Che tenerezza che fa, vero? Roba da sottoporlo all'estirpazione cruenta delle unghie senza anestesia, ad esempio.
(Ah, dimenticavo: esaurita la razione di badilate sulla coppa del giovane virgulto, se ne riservi qualcuna per papà e mamma, perché genitori che per i 21 anni del pargolo come regalo gli fanno una calibro 45, insomma, qualche badilata la meritano pure loro no?)

Nessun commento:

Posta un commento

Bruno Vespa

Se durante la mia lunga carriera di lettore qualcuno mi avesse detto che sarebbe arrivato un giorno in cui avrei letto un libro di Bruno Ves...