domenica 8 febbraio 2015

Non spiegare niente, France'

Chi scrive cose "strane" non deve spiegarle, perché se le spiega rovina l'aspettativa e la visione che ognuno si costruisce al loro riguardo. Buffalo Bill, Alice, La donna cannone, Rimmel, o quello che volete voi, non vanno spiegate, ognuno le "vede" come vuole e quei personaggi se li "costruisce" da sé nella sua immaginazione.
Vabbe', al principe si perdona tutto.

Nessun commento:

Posta un commento

La casa senza ricordi

Di Donato Carrisi avevo letto, tempo fa, Il suggeritore e l'avevo trovato molto avvincente. Questo, invece, il suo ultimo romanzo, abba...