lunedì 24 dicembre 2012

De Gasperi

C'è uno spassosissimo articolo di Brunetta (sì, avete capito bene: Brunetta!) su Il Giornale di oggi. Oltre a demolire l'intero operato del governo tecnico, che, tra parentesi, il suo partito ha votato per intero, tira le orecchie a Monti per il paragone con De Gasperi. Chissà se Brunetta si ricorda di quando a paragonarsi a De Gasperi fu, in un bel giorno di agosto 2011, il suo ex padrone?

"Guardando l’elenco di tutti i presidenti che c’erano stati, mi sentivo di essere meglio di qualunque di quei presidenti, non c’è nessuno… io rispetto De Gasperi, è un padre della patria, ha governato per quasi il tempo che ho governato io, aveva un difficile compito per quanto riguarda la politica estera, ma per quanto riguarda le situazioni di operazione interna non c’è assolutamente paragone tra quello che ha fatto e sta facendo questo governo e quello che hanno fatto i governi di De Gasperi".

In effetti, vedendo come è ridotta l'Italia dopo un quasi ventennio berlusconiano, credo che De Gasperi sarebbe d'accordo.

1 commento:

giovanni tancredi ha detto...

l'italia è ridotta male dopo un ventennio di governi berlusconiani e di sinistra ed è ridotta ancor peggio dopo un solo anno di governo tecnico.
bisogna scegliere tra i mali peggiori? se fosse così dovrei sputtanarmi e dare la mia fiducia o al centro-destra (quello delle escort e feste varie) o al centro sinistra (quello dello sperpero di denaro pubblico e dell'euro ad ogni costo) oppure ad uno come Monti che è riuscito nell'impresa di far crollare il pil di 2.6% cosa che non riuscì a nessuno prima di lui in tempo di pace.

detesto berlusconi ma detesto ancor di più chi predica di crescita e miglioramente economico e nel contempo fa di tutto per ostacolarli e per coventrizzare l'economia italiana, pur con tutta l'autorevolezza di cui si vanta.

ed ogni riferimento mi pare scontato.