sabato 19 maggio 2018

Tipo la lista della spesa

Sembrano marito e moglie quando compilano la lista della spesa settimanale. Salvini e Di Maio mentre vergano il loro contratto di governo, dico. Buttano giù l'elenco delle cose da comprare, bello lungo, poi fanno una sommaria botta di conti per vedere se i soldi (le coperture) bastano e dicono tranquillamente che sì, bastano, e anche se non bastano neppure per metà delle cose che vogliono comprare chi se ne frega? Chiederemo al negoziante di venirci incontro in qualche modo, dicono (aumento della spesa a debito, ché già non siamo abbastanza indebitati).

E tra le priorità delle cose da fare per le italiche genti, nel contratto dei due statisti de noantri c'è la chiusura dei campi Rom, questi Rom brutti, sporchi e cattivi, che tra l'altro rubano pure, e agli italiani è noto che non piace essere derubati da questi mascalzoni maleodoranti e vestiti di stracci. Molto meglio farsi derubare da profumati manager in giacchetta e cravatta, tipo quelli che ti passano la fatturazione del cellulare da un mese a ventotto giorni, poi qualcuno s'incazza e te la riportano mensile però te l'aumentano dell'8,6%, ché ai soldi che ti hanno indebitamente sottratto mica rinunciano.

Oppure una mattina si svegliano e ti aumentano la benzina con la scusa che sono costretti dal mercato dei cambi e palle simili, e tu ti ritrovi che alla fine dell'anno hai pagato quasi 500 euro in più senza neppure accorgertene. Però te li hanno appunto rubati spalmando il furto su un anno, che fa meno rumore del Rom che ti entra in casa e ti porta via il forno a microonde. Quindi, castighiamo sonoramente i brutti, sporchi e cattivi, che fa figo e fa contenta la pancia della gente, e quelli in giacchetta e cravatta facciano pure i loro comodi, ché loro profumano, e vuoi mettere quant'è più bello farsi derubare da uno profumato?

7 commenti:

Anonimo ha detto...

e be ma oggi si sposano Megan e Henry e in tv subito è stato fatto l'annuncio come prima notizia, con uno speciale su canale 5 fino alle 14.45. Tutto ruota intorno a questo matrimonio, con speciali, con la pagina del tgcom, in rete, che riporta tutto in prima pagina e il resto non conta, tanto chi se ne frega dei 104 morti nell'incidente aereo, del pasticcio del contratto m5s, dello spread che aumenta, dei morti in Siria, della strage nella scuola in Texas ecc. ecc.
No oggi accendo la tv per sapere qualcosa sul governo e mi devo sorbire 5 minuti introduttivi con interruzioni ogni tanto, sul matrimonio di quei due cosi (che non voglio definire il altro modo) e ci ammorberanno tutta la giornata con il più squallido gossip, questa volta - però - di classe. Di gran classe.
Evidentemente il problema per molti non è il casino che accade a livello internazionale, non i problemi climatici e vitali per noi e per il genere umano. No il problema è l'abito della sposa, il cappello della regina e altre cazzate simili.

Va be lasciamo perdere se no mi si alza la pressione.


Adal

Anonimo ha detto...


Finita l'ubriacatura nuziale dalle terre di Albione, sono riuscito finalmente a trovare notizie su questo cacchio di governo in fieri.
Personalmente mi ritengo parecchio preoccupato. Non solo per lo spread che da 130 e rotti ha raggiunto un massimo di 171 per poi calare a 160 ma perché questo indice è un campanello d'allarme sia nel campo finanziario che nel campo "umorale" di come venga considerato lo squadrone lega-m5s in Europa.
Non c'è da stare allegri: per quelle parti del contratto che ho letto velocemente (telecamere nelle aule? ministero delle disabilità??) e altri che neanche ricordo (TAv si TAv no TAv forse...)manca un chiaro segno di dove reperire i fondi (chi dice 65 chi 125 miliardi di euro).
Per non parlare poi del sussidio di disoccupazione (chiamarlo reddito di cittadinanza vuol dire fare demagogia e basta perché non lo è affatto), del nodo migranti e poi...
poi mi sono fermato. Leggerò il resto del contratto quando avrò tempo se ne avrò tempo.
Il fatto è che più che un contratto pare una bozza, un promemoria senza indicare nulla di certo sui soldi da reperire.
MI pare di capire che si vorrebbe fare deficit, aumentare la spesa pubblica, spendere e spandare e convincere gli organismi internazionali a chiudere occhi, orecchie, bocca, e poi convincere i creditori a lasciarci indebitare ancor di più per avere vaghe promesse - chissà quando - di rimettere il debito in qualche modo.
E' tutto vago, oppure sono io che non ho capito un acca.
Non lo so. Poi ci sono le nomine, ci sono personaggi da infilare in sottosegretariati, uffici vari, tutta gente leghista e grillina. Magari giovanotti che qualche anno fa vendevano pentole a domicilio oppure i biglietti allo stadio e che si ritrovano catapultati nel mondo della politica, magari gente che doveva laurearsi e ha mollato tutto per darsi al fantastico mondo delle poltr...ehm della politica.
Insomma una manica di str... nuove leve, onesti tutto quello che ti pare, ma credibili in fondo?
mah
Ho paura che ci faranno il culo. Spero di sbagliarmi. Oggi mi sono svegliato con la luna di traverso e sono pessimista più del solito.

Adal

Andrea Sacchini ha detto...

Pessimismo ben fondato, mi pare.

Alberto ha detto...

Il rimbecillimento nazionale aumenta sempre più. Mi vine in mente la rivolta sui sacchetti biodegradabili.

Andrea Sacchini ha detto...

Bella storia, quella. Stendiamo un velo pietoso, va'...

Zappa ha detto...

Alberto, Andrea, volete mettere che, con la storia dei sacchettini a 2 centesimi si è poi scoperto che la gente per non spendere quei 2 centesimi compra la verdura già confezionata che costa oltre il 40% in più ??
valà, valà !
Z.

Andrea Sacchini ha detto...

Generazione di fenomeni, cantavano gli Stadio :-)