sabato 17 settembre 2022

Fine dell'estate

Dai 30° di ieri ai 14° di oggi. In mezzo, una tempesta di acqua e vento che questa mattina ha mezzo devastato il tratto di costa da Cattolica a Ravenna, con porti esondati (Riccione e Cesenatico), alberi abbattuti, stabilimenti balneari devastati. E, solo ieri, la tragedia di Senigallia. L'estate è, almeno dal punto di vista del meteo (da oggi è obbligatoria almeno la felpa), definitivamente archiviata, e questi passaggi non sono mai indolori.

7 commenti:

  1. Come al solito i cambiamenti meteorologici sono bruschi e... drastici, un prevedibile effetto dei cambiamenti climatici dei quali la specie umana è in gran parte responsabile.
    Da me ha piovuto un po' stanotte e in mattinata, ora c'è il sole ma l'aria è più fresca, e si sta decentemente in mezze maniche e pantaloncini, senza grondare di sudore e senza i rubinetti da cui esce brodo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensare che, nonostante tutto ciò che succede, abbiamo ancora schiere di negazionisti del climate change.

      Elimina
    2. C'è chi nega la sfericità (sebbene irregolare) della Terra, chi nega il covid, chi nega l'olocausto... Un tempo c'era ignoranza perché l'informazione viaggiava relativamente lenta, adesso si rifiuta di sapere.

      Elimina
  2. Mi dispiace moltissimo per i consueti disastri, per non dire per la perdita di vite umane, però sono felice come una Pasqua perchè non ne potevo più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mi ricordavo che tra te e il caldo non c'è mai stato molto feeling :-)

      Elimina
  3. Ci sono anch'io: oltre 24°C non è più vita. Da questo punto di vista... viva l'Inghilterra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E comunque mi sa che, su un altro versante, oggi è "calda" anche l'Inghilterra :-)

      Elimina

Corpo e soldi

Mi è capitato nel flusso di YouTube questo video e mi ha incuriosito. Ho così scoperto che su internet c'è una cosa chiamata Onlyfans i...