lunedì 12 maggio 2014

Aria fritta

Il delinquente dice che nell'inchiesta sugli appalti per l'Expo "c'è molta aria fritta." La cosa potrebbe avere anche fondo di verità, dal momento che a dirlo è uno che se ne intende - vende aria fritta da un ventennio e ancora c'è gente che lo vota. Poi aggiunge che "la mia parte politica non c'entra niente." Infatti è noto che Luigi Grillo non è un ex senatore di Fi-Pdl. "In tutte le cose che riguardano appalti ci sono telefonate, non c'è nulla di cui scandalizzarsi."
Ok, a posto, non è successo niente, andiamo quindi avanti come se niente fosse. Tarallucci, vino e trallallà.

Nessun commento:

Fede

Dibattere amichevolmente con un cattolico è sempre un esercizio intellettualmente stimolante, e la chiacchierata di ieri con un collega ne è...