lunedì 16 dicembre 2013

"Le manganellate, la cella..." (Eh?)

Qualcuno spieghi a quelli del Giornale che il tipo con tanta voglia di giocare a rubabandiera non è stato sfiorato da nessuno, né una cella l'ha mai vista, dal momento che il giudice, dopo averlo condannato, ha disposto per lui solo l'obbligo di firma un paio di volte a settimana.
In alternativa, fate raccontare la cronaca giudiziaria a chi lo sa fare (possibilmente a qualcuno non di parte).

Nessun commento:

Posta un commento

Una porta per entrare e una per uscire

Scopro solo adesso, leggendo il bellissimo Il silenzio dell'onda , di Gianrico Carofiglio, che gli studi degli psichiatri hanno, ove pos...