mercoledì 10 aprile 2013

Sulla condivisione

Il cavaliere e Bersani sembra stiano cercando un accordo sull'elezione del successore di Napo. Dovrà essere "un nome condiviso", si dice.
Io, ogni volta che sento tirare in ballo l'aggettivo "condiviso" (nome condiviso, riforme condivise, ecc...), avverto l'irrefrenabile impulso di andare a indossare le mutande di ghisa.

Nessun commento:

Posta un commento