sabato 16 novembre 2013

Tristi ritorni

Quindi, il Pdl si sfascia e dalle sue ceneri rinasce Forza Italia (2.0, ça va sans dire). Si torna perciò indietro di 20 anni, quando il tizio che si era dato come missione la salvezza dell'Italia dai comunisti e dalla gioiosa macchina da guerra di Occhetto e soci, scendeva in campo. Forse un ipotetico avvento del comunismo avrebbe fatto meno danni di lui e della sua cricca, ma ormai poco importa.
Si torna - dicevo - indietro di vent'anni. Gli italiani sono grossomodo sempre quelli, tanto è vero che molti, nonostante abbia ridotto l'Italia un cumulo di macerie, continuano a votarlo e a credere alle sue balle. Anche lui è sempre quello, eccetto che rispetto a 20 anni fa ha molti più capelli. E questo la dice lunga su molte cose.

Nessun commento:

Posta un commento

Al voto?

Quindi, domani si vota. Ma come? Molti saranno probabilmente già sicuri, molti altri no. Io sono tra questi ultimi. L'unica certezza che...