mercoledì 6 novembre 2013

Da adulti

Bergoglio è tornato oggi a ribadire l'importanza dei sacramenti, in particolare confessione e battesimo. Per invogliare la gente a ricorrere alla confessione, uno dei sacramenti probabilmente più fastidiosi ed evitati, ha utilizzato l'immagine del prete buono che non ti bastona se le racconti troppo grosse, quindi non c'è motivo di avere paura. Vabbe'...
Per quanto riguarda il battesimo, ha auspicato caldamente "che i bambini siano battezzati presto". Niente da dire, ovviamente: la dottrina cattolica prescrive questo, e questo è. Io, che cattolico non sono, nel mio piccolo continuo a domandarmi i motivi per cui, se è vero che il battesimo è una questione così impellente, Cristo si fece battezzare in età adulta e molte confessioni cristiane continuano ancora oggi ad ammistrarlo in età adulta.

4 commenti:

  1. ma come non ti hano battezzato da piccolo?

    se l'hanno fatto sei cattolico per sempre a meno che non ti sei fatto scomunicare

    :-)

    RispondiElimina
  2. Scomunicare ancora no. Allo sbattezzo, invece, ci sto pensando ;)

    RispondiElimina
  3. leggo ora la tua risposta

    non basta lo sbattezzo, la chiesa cattolica non lo riconosce

    ti devi proprio far scomunicare e forse non basta neppure quello perchè poi in punto di morte son capaci anche di recuperi estremi

    una volta un papa dichiarò scomunicati chi votava partito comunista

    non so se votare rifondazione comunista o Sel valga uguale :-)

    RispondiElimina

Le distanze dal fascismo

La signora Meloni, già in odore di investitura a PresDelCons, ha cominciato a fare qualche dichiarazione in chiave disconoscitrice del vent...