giovedì 21 febbraio 2013

La voce dell'inesperienza

"L'inesperienza al potere: ecco i grillini che saranno onorevoli", titola un articolo in questi minuti online sul sito del Corriere. Articolo a parte, se avete letto un po' le dichiarazioni dei politici di queste ore, vi sarete sicuramente accorti di una cosa: hanno tutti una paura boia! Paura che i numeri dei sondaggi trovino conferma quando si voterà.
B. ha dichiarato, ad esempio, imitando pari pari Bersani, che Grillo è un sovversivo (da che pulpito...), e pure pericoloso - per quelli come lui è pericoloso sì. Monti, invece, raggiungendo vette di lecchinaggio difficilmente pronosticabili da uno come lui, ha detto che lo accomuna a Grillo la stessa repulsione per la politica (una repulsione talmente forte che in politica ci è sceso).
Sapete che vi dico? Io sono convinto che le persone del M5S che entreranno in Parlamento non potranno fare granché, ma li voterò, se non altro come segno di ringraziamento per lo spettacolo divertentissimo che ci stanno offrendo in questi giorni. Quanto alla famosa inesperienza di cui parla il Corriere, vorrei far presente che il nostro paese è stato ridotto in questo stato da quelli che l'esperienza ce l'avevano, o almeno così ci dicevano.

Nessun commento:

Posta un commento