giovedì 23 giugno 2016

Brexit

Forse non tutti lo sanno, ma il famoso/famigerato referendum sulla Brexit è solo consultivo e non vincolante. Cioè, non è che se vincono i "separatisti", da domani il Regno Unito è fuori dall'Europa. No, perché da ciò che leggo in giro non mi sembra sia chiaro a tutti.

6 commenti:

Sbronzo di Riace ha detto...

non lo so ma di sicuro non verrà disatteso

inoltre cameron si è dimesso e ci saranno nuove elezioni

là i referendum li rispettano un tantino di più che da noi

Andrea Sacchini ha detto...

In effetti è difficile che possano non tenerne conto, anche se secondo me in qualche modo proveranno ad aggirare l'esito del voto. I referendum li rispettano un pochino di più anche gli elettori, dal momento che là non hanno politici che invitano ad andare al mare gli elettori (tant'è vero che la partecipazione è stata quasi plebiscitaria).

Sbronzo di Riace ha detto...

comunque adesso si apre una fase di minimo due anni per l'uscita effettiva come previsto dal trattato di Lisbona

http://eur-lex.europa.eu/summary/glossary/withdrawal_clause.html?locale=it

in teoria una volta uscita la Gran Bretagna potrebbe chiedere di rientrare come un qualsiasi nuovo paese che chiedesse di essere ammesso alla UE

a meno che alle prossime elezioni un candidato premier non chieda i voti al suo popolo per rimanere ed annullare l'esito del referendum, se diventa premier allora potrebbe tranquillamente (più o meno) infischiarsene dell'esito del referendum

Andrea Sacchini ha detto...

La cosa comica della faccenda è che il referendum sulla Brexit l'aveva promesso proprio Cameron nella sua campagna elettorale :)

Sbronzo di Riace ha detto...

vorresti dire che ha fatto un referendum su su se stesso e gli è andata male?

matthew matthew matthew

Anonimo ha detto...

quello che è chiaro è che io volevo andare a Londra per turismo ma ora non mi conviene più. ho già disdetto. Tra passaporto, visti e permessi militari di soggiorno non mi conviene più andare in Gran Bretagna.