giovedì 11 agosto 2016

Stregati da The walking dead



Non ero a conoscenza dell'esistenza della serie televisiva The walking dead, almeno finché non ne ho sentito fare un accenno da un mio collega di lavoro, il quale ne ha decantato le meraviglie. Spinto dalla curiosità, la sono andata a cercare su internet e ho cominciato a guardarla insieme a Chiara. La prima puntata della prima stagione (ne sono uscite sei, finora, e la settima comincerà in ottobre) non è stata granché, tutto sommato, poi è stato tutto un crescendo finché non ne siamo letteralmente rimasti ipnotizzati, tanto che in un mese ci siamo sciroppati i sei anni di episodi già trasmessi. In attesa che arrivi ottobre abbiamo nel frattempo cominciato a guardare un'altra serie televisiva, anche questa già trasmessa dalla tv: Under the dome, ispirata al romanzo The Dome di Stephen King.
Questa qui è una mezza sòla, di qualità decisamente scadente e priva di mordente. Alla seconda puntata abbiamo lasciato. E niente, aspettiamo ottobre. Se nel frattempo qualcuno tra i miei 32 lettori volesse segnalarmi una serie che gli è particolarmente piaciuta, beh, sarebbe il benvenuto.

3 commenti:

Nóónno ha detto...

Ciao Andrea,
Io sono rimasto piacevolmente invischiato in "Gotham"
Al momento 2 stagioni e in attesa della terza.

Non ho invece ancora mai visto "The Walking dead" ma credo che mi deciderò presto.

Andrea Sacchini ha detto...

A mio parere merita.
Ciao :)

Anonimo ha detto...

ho visto tutte le stagioni.
diciamo che sono rimasto piacevolemente impressionato fino alla terza stagione inclusa. Poi ho cominciato a notare una certa ripetitività fino a quando sono rimasto totalmente deluso. specie delle ultime 2 stagioni tanto da passare
a Fear the walking dead, lo speen della serie principale. fear the walking dead al momento è alla seconda stagione (settima puntata su 15) e lo trovo, per certi versi migliore.
Certo stiamo parlando di Zombie e sugli zombie è stato scritto di tutto e di più.
alla fine ci si stufa.

nb: ho seguito dozzine di serie tv, da the strain fino a strange things. Sono un appassionato di genere horror, fantascienza e triller.

adal