mercoledì 8 aprile 2015

Salvini e l'acqua del papa

Salvini vorrebbe radere al suolo i campi rom perché "sono un modello di segregazione" (e lui di segregazione è molto pratico), e aggiunge che "i rom hanno gli stessi diritti e doveri degli altri, come pagare l’Imu."
Vero, ma neppure il vaticano paga l'Imu, e dal 2005 lo stato italiano sborsa annualmente la bellezza di circa 4 milioni di euro per la fornitura e la depurazione dell'acqua a papa e cardinali vari assortiti. Che dice Salvini? Radiamo al suolo pure il vaticano?

Nessun commento: