lunedì 7 settembre 2015

Anch'io me ne sarei andato





Tra le tante reazioni seguite alla pubblicazione delle immagini del piccolo Aylan, ne ho lette molte di questo tenore: "è vero, vengono da situazioni critiche, ma io non metterei mai a rischio la vita di mio figlio per scappare in un altro paese". Bene, queste immagini, pubblicate dal Corriere della Sera, illustrano il posto da dove ha tentato di scappare il piccolo Aylan: Kobane, una delle città siriane più colpita dalla guerra civile e dagli attacchi dell'Isis, una città dove non c'è niente a parte cumuli di macerie.
La scelta del padre del piccolo era quindi tra rischiare la vita restando lì e rischiare la vita andandosene. Ha scelto la seconda opzione. Io avrei fatto lo stesso.

Nessun commento: