sabato 30 gennaio 2016

Tra calo demografico e istruzione

La popolazione umana mondiale contava circa 200 milioni di individui alla nascita di Cristo, 2 miliardi e mezzo di individui nel 1950 e 7 miliardi oggi, con stime che parlano di 8/9 miliardi entro questo secolo, numeri che non faranno altro che aumentare i già gravi problemi di sovrappopolamento di cui il nostro sgraziato pianeta soffre già da tempo. Alla luce di tutto questo, fatico a comprendere se questo Langone faccia sul serio o sia solo un provocatore.
Nell'uno o nell'altro caso, nelle mie vesti di padre di due figlie in età universitaria (una ci va e una ci andrà il prossimo anno) non posso fare altro che mandarlo con tutto il cuore a cagare.

5 commenti:

Sbronzo di Riace ha detto...

ma ha ragione Langone in africa poche donne si laureano e guarda quanti figli fanno

bisognerebbe pagare l'università a tutte le africane

così la smettono di fare troppi figli :-)

Andrea Sacchini ha detto...

Non ci avevo pensato. Mando subito una mail al Langone in cui espongo la tua idea :)

Anonimo ha detto...

Io propongo di pagare l'università alle africane...
con i soldi di Langone

nb. qualcuno mi spiega come si può postare con openID o con Nome/url non avendo un account google?

adal

Andrea Sacchini ha detto...

Devo dire, Adal, che è abbastanza insolito, oggi, non avere un account Google (credo che ne abbia uno anche la mia gatta ;). Postare con OpenId presuppone che tu abbia un account con qualcuno dei servizi compresi l^, tipo Wordpress o uno degli altri elencati. Commentare con Nome/url è semplicissimo, basta che tu metta il tuo NicK (Adal) nel'apposito riquadro (l'Url non è obbligatorio). Tutto qua.

adal ha detto...

io ho un account gmail, che pensavo fosse un account google ma evidentemente mi sono confuso. Allora ho creato un account google e pensavo di averlo associato a quello gmail ma non va. quindi avevo pensato di usare un account diverso. solo che quello che ho su yahoo non lo accetta. Allora ho creato un altro account google che pare funzionare o almeno spero. Solo che in alcuni siti mi chiedono di associarlo a diquis o qualcosa di simile e quindi ho associato l'account google con diquis solo che mi sono accorto che qui non me lo prende e mi chiede la registrazione a blogger che non mi andava di fare per non dover gestire un numero spropositato di account (oltre al mio yahoo, a quello libero, a gmail e all'account della tim che mi ha dato l'operatore).
insomma: concludendo ora riprovo con il secondo account google e se non va posterò come anonimo o con url.

è talmente un casino che non ci sto capendo più niente.