lunedì 10 aprile 2017

Cigni selvatici



Uno dei migliori romanzi autobiografici che abbia mai letto. Il libro narra le vicissitudini dell'autrice, di sua madre e della madre di sua madre, inserite in un arco temporale che va dai primi del 1900 fino circa al 1980. Tre generazioni e quasi un secolo di vita in Cina, partendo dalla fine dell'età imperiale (1910), passando per il periodo nazionalista del Kuomintang e approdando alla svolta comunista, fine anni '30, culminata con la presa del potere di Mao nel 1949. C'è da restare allibiti leggendo la storia dei trent'anni della Cina sotto Mao, perché un conto è sapere a grandi linee cosa sia stato il maoismo, magari tramite qualche reminescenza scolastica, un altro paio di maniche è leggere dettagliatamente come fu attuata questa forma di tirannide che, per ferocia e terrore, credo abbia pochi eguali nella storia dei regimi totalitari.
Lo consiglio assolutamente.

Nessun commento: