mercoledì 18 gennaio 2017

Terremoto, Salvini e tutti gli immancabili altri

Salvini è riuscito a sciacallare a scosse ancora in corso; i decerebrati che strillano al complotto sulla falsificazione della magnitudo, che ovviamente è una bufala, sono arrivati subito dopo. Ha fatto capolino anche la signora Brigliadori - un'altra che ha bisogno di tanto aiuto - con un pezzo straordinario su faccialibro che per leggerlo occorre dotarsi di bombole, pinne e occhiali per mancanza di virgole. Manca ancora il malato di mente che dia la colpa del terremoto alle unioni civili e anche stavolta ci siamo tutti. Come in tutte le occasioni precedenti, al dramma vero e proprio del sisma c'è da aggiungere il dramma della lunga serie di zucche piene di aria che approfittano di queste tragedie per dimostrare la vastità del vuoto che alberga nelle loro povere teste.
E non è mai un bello spettacolo.

4 commenti:

Francesco ha detto...

Non ho parole...

Andrea Sacchini ha detto...

Dillo a me...

andynaz ha detto...

il problema è chi a queste teste vuote dà retta...

Romina ha detto...

Concordo su tutto. Naturalmente, a costoro non interessa proprio nulla della tragedia che stanno vivendo quelle popolazioni, perché, se provassero un minimo di pietà, non oserebbero dare aria alle loro inutili bocche. Sono disgustata.