lunedì 26 dicembre 2016

Donne sottomesse

"Guardo la classifica dei libri più venduti e Fine dell'Europa non lo vedo, vedo invece, lassù in alto, Le donne erediteranno la terra di Aldo Cazzullo. Pazienza che di questo passo le donne erediteranno sottomissione e velo, ma intanto lo scaltro Cazzullo e le sue credule lettrici passeranno delle buone feste."
Forse era destino che in due giorni diversi m'imbattessi in due diversi articoli di Camillo Langone, o forse è solo sfortuna, va' a capire. Fatto sta che in quello pubblicato oggi dal Giornale, titolato allarmisticamente Senza chiese e figli l'Europa è finita, il prode giornalista lancia l'allarme riguardo a un prossimo futuro in cui le donne d'Europa saranno definitivamente obbligate a sottostare alla sottomissione a un Islam che farà da padrone nel vecchio continente.
L'aspetto comico della faccenda è che a lanciare questo allarme è lo stesso Langone che neanche un annetto fa attribuiva la causa del declino demografico alle donne che studiano e intimava ai padri di non mandare le figlie all'Università, perché è noto che una donna che studia ha poi meno tempo per fare figli. Quindi, colui che teme l'arrivo per le donne di un periodo buio di sottomissione di stampo islamico, è lo stesso che predica il ritorno a una sottomissione di stampo patriarcale (la donna vista come macchinetta per sfornare figli, esclusivamente dedita al lavoro domestico, possibilmente senza rompere troppo il cazzo al marito) da cui, bene o male, ci siamo fortunatamente e speriamo definitivamente emancipati.
Con tanti saluti alla coerenza e all'onestà intellettuale.

Nessun commento: