giovedì 15 settembre 2016

Non è solo Piacenza

L'operaio morto davanti alla GLS di Piacenza, mentre manifestava assieme ad altri operai per riuscire ad ottenere un contratto di lavoro più stabile e meno precario, non è un fulmine a ciel sereno, è la degenerazione di una delle tante situazioni potenzialmente esplosive presenti da un capo all'altro del paese. Se si spulcia il sito del Ministero dello Sviluppo Economico, si scopre che al mese di dicembre 2014 i tavoli di crisi aperti erano 153, relativi ad aziende medie e grandi distribuite in ogni angolo della penisola. Tutto questo per dire che c'è un mondo, fuori, che sta agli antipodi di tutti i #cambiaverso e #ItaliaRiparte della propaganda governativa, e di cui non parla mai nessuno, tranne quando accadono tragedie come quella di Piacenza.

Nessun commento: