venerdì 6 maggio 2016

Sadiq Khan

Leggo che il nuovo sindaco laburista di Londra, tale Sadiq Khan, è un musulmano praticante. È la prima volta nella storia della City che accade. Ciò che trovo interessante è che, pur essendo appunto musulmano praticante, è da sempre schierato a favore dei diritti dei gay, compreso quello di potersi sposare. Perché la cosa mi sorprende? Perché per motivi di lavoro conosco alcune persone di quella religione e tutte vedono l'omosessualità come un abominio, non appena provi a nominare loro qualsiasi cosa che abbia a che fare con essa cominciano a irritarsi, per certi versi sono peggiori addirittura di certi cattolici, che vedono l'omosessualità "solo" come una malattia. Intendiamoci, sono comunque persone più che gradevoli ed educate ed è un piacere parlare con loro (alcune volte ci imbarchiamo in discussioni teologiche quasi sempre abbastanza animate ma comunque rispettose delle rispettive idee). Questo quindi dimostra che sia tra i cattolici che tra i musulmani esistono schieramenti più aperti e altri più intransigenti (volevo scrivere ottusi ma mi pareva brutto, comunque il concetto è quello). Per i cattolici la cosa era già nota, per i musulmani un po' mi ha sorpreso.

Nessun commento: