mercoledì 11 maggio 2016

Fiducia sulle unioni civili

Alla fine la Camera ha approvato la fiducia sulle unioni civili. A dire il vero non ho ancora ben capito perché sia stata chiesta. In Senato la richiesta di fiducia ha tutto sommato una sua logica, dal momento che lì i numeri che sorreggono il governo sono piuttosto risicati, ma alla Camera Renzi ha i numeri per fare ciò che vuole. Boh, chissà. Forse voleva evitare che qualcuno infilasse l'ennesimo emendamento con conseguente ritorno della legge in Senato, e dopo 25 anni di rinvii sarebbe stato troppo per l'uomo del fare, ma è solo un'ipotesi. A proposito di fiducia, libernazione.it fa notare che in Italia viene chiesta mediamente una volta al mese, in Francia, dove è stata chiesta in questi giorni per far passare una riforma del lavoro che ha scontentato tutti, poco più di una volta all'anno, numeri che danno abbastanza da pensare.
Sulla legge in sé (qui un riassunto per punti) non è che ci sia molto da dire, si tratta di una legge-compromesso con molti buchi e molti nodi rimasti irrisolti, e priva della famosa stepchild adoption, ossia la possibilità di adozione del figlio biologico del partner, che era un po' il cuore di questo provvedimento e che tutti, M5S compreso, quello che poi ha fatto la clamorosa retromarcia che sapete, dicevano di avere a cuore. Alla prova dei fatti si è capito che erano tutte balle, e quindi alla fine è venuta fuori questa mezza roba che non è né carne né pesce (un classico italiano) ma che consentirà a chi ci guardi da fuori di annoverare l'Italia tra i paesi che hanno almeno uno straccio di regolamentazione delle unioni civili.
Messi come siamo, con i cattotalebani d'assalto sempre in azione e il vaticanistan in casa, onestamente non credo si potesse chiedere di più.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ormai questi chiedono la fiducia anche sulla marca dei cornetti da comprare per la bouvette. Cristina

Andrea Sacchini ha detto...

Questa è forse l'unica volta in cui tutto sommato sono contento che sia stata chiesta. È vero, è pur sempre una legge-compromesso, ma sarebbe stato ridicolo rischiare che si procrastinasse ancora.

juventin87 ha detto...

E' stato scientificamente dimostrato che un bambino adottato da una coppia gay è soggetto a schizofrenia paranoide e ha una percentuale di amalarsi di tumore superiore alla media del 35% inoltre è soggetto a problemi cardiaci, osteopatici e potenzialmente potrebbe diventare un pedofilo e un terrorista.
Per come la vedo io il Paese più avanzato, per quanto riguarda i dirtti ai gay è l'iran. Personalmente credo che i gay andrebbero utilizzati come fertilizzante, carburante o riscaldamento degli appartamenti.
anche la chiesa ha fatto notare il legame strettissimo tra omosessualità e pedofilia.

Andrea Sacchini ha detto...

Toh, era da un po' che non mi capitava 'sta gente qua :)

Anonimo ha detto...

Eh, vedi i vantaggi di star lontani da facebook? Cristina