venerdì 22 aprile 2016

Scrivere a penna

Prendo spunto da questo bel post di Gwendalyne per fare finalmente outing: non so più scrivere a penna. Finora ho sempre cercato di far finta che non fosse vero, ho continuato a negare a me stesso che fosse diventato difficoltoso farlo, ma non è che si possa mentire a se stessi per sempre. Intendiamoci, se prendo carta e penna scrivo, ma non lo faccio più con la stessa naturalezza di quando andavo a scuola - ricordo ancora le soste obbligate per fare riposare la mano dopo aver riempito pile di fogli protocollo. La mia scrittura a penna non è più pronta, scorrevole, lineare, e spesso devo addirittura ripassare alcune lettere a causa della forma che do ad esse, che le fa sembrare degli indecifrabili sgorbi.
Non c'è nessun mistero in tutto ciò: non so più scrivere a penna perché non ho più occasioni per farlo. Sono uno che scrive parecchio, ma lo faccio solo tramite pc o cellulare (ultimamente più quest'ultimo, credo). Ho scritto col cellulare anche un paio di racconti di quelli che trovate elencati nei link qui di fianco, per dire. Accade così per tutto, non solo per la scrittura. Se da oggi smettessi ad esempio di guidare la macchina, tra vent'anni non ricorderei più come si fa e dovrei fare pratica per riabituarmi, e lo stesso discorso vale per la scrittura. È un male? Non lo so, penso che faccia tutto parte del naturale evolversi delle cose. Ovviamente un po' mi dispiace, ma che ci posso fare?

6 commenti:

Sbronzo di Riace ha detto...

a me è venuta una sorta di dislessia quando digito velocemente le parole alla tastiera

le inverto tipo mano digito mnao e mi tocca correggere

per la scrittura a mano già avevo una pessima scrittura adesso figuriamoci

allora facciamo così prendere un quaderno una matita e vai di stanghette e di a e o e i

oppure questo http://www.nuance.com/dragon/index.htm :-)

Andrea Sacchini ha detto...

La "dislessia" di cui parli capita anche a me :-)

Anonimo ha detto...

Sai che adesso vanno molto di moda i libri che insegnano a scrivere in bella grafia? Se guardi in qualsiasi cartoleria vendono i kit completi :-) evidentemente è un problema comune. Personalmente ormai scrivevo solo in stampatello, sto riprendendo "la mano" a scrivere in corsivo (calligrafia resta per me un termine sconosciuto) Cristina

Andrea Sacchini ha detto...

Una delle ultime volte che ho preso una penna in mano sono riuscito a mischiare stampatello e corsivo. Una cosa molto imbarazzante :/

Anonimo ha detto...

Sisi...lo faccio anch'io. Adesso però ho deciso solo per il corsivo. Peccato (per gli altri) che io abbia una grafia oribbbile!

CosmicMummy ha detto...

condivido le tue impressioni sulla scrittura manuale, e sono d'accordo sul fatto che non sia un male nè un bene... è semplicemente una conseguenza delle nostre abitudini. e detto sinceramente avendo un figlio con sospetta disgrafia, l'idea che la scrittura "a mano" non sia più necessaria una volta finite le scuole mi conforta.