venerdì 8 aprile 2016

L'eterno problema



Che poi è quello che si ripresenta puntualmente ogni volta che entro in biblioteca: cosa prendo? In genere ho già qualche idea, qualche titolo che mi sono preventivamente appuntato sul cellulare, poi però può succedere che quei titoli non siano disponibili perché già in prestito ad altri, oppure che venga calamitato da altri titoli sugli scaffali. Insomma, sia come sia, difficilmente torno a casa coi libri che mi ero prefissato di prendere.
Stamattina, ad esempio, cercavo un libro di Luigi Carrino e uno di Halldor Laxness, e sono uscito con L'inondazione di Adrián N. Bravi, cioè tutt'altro, e tutto perché attirato dalla copertina e della trama. Ma il bello della passione per i libri è anche questo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Mai provato un e-reader?

Andrea Sacchini ha detto...

No, e non credo lo farò a breve. I motivi li avevo già spiegati qui: http://andreasacchini.blogspot.it/2016/03/i-libri-sono-vivi.html