giovedì 31 dicembre 2015

Buon 2016

Stavo pensando a qualcosa di originale da scrivere per augurare buon anno, ma non ho mai brillato per originalità, quindi userò la formula rituale e forse un po' abusata del classico Buon Anno; in fondo, come si dice, è il pensiero che conta, no? E questo vale per tutti.
Conosco un paio di amici che hanno dei gravi problemi di salute, a loro mando un augurio particolare, forse un pochino più sentito del normale, ma credo che in fondo non ci sia niente di male.
Statemi bene, ragazzi.

2 commenti:

Barabbovich ha detto...

Va benissimo anche così, Andrea. Di parole ce ne regali già molte e mai banali durante tutto l'anno

Andrea Sacchini ha detto...

Grazie. Scusa il ritardo nella pubblicazione del commento, ma c'è un troll che mi ha preso di mira e ho dovuto attivare la moderazione. Saluti.