giovedì 22 ottobre 2015

Il nuovo filone della legittima difesa

Allora, ebola è stata spremuta a sufficienza, la scabbia pure, i rom e gli zingari sono ormai rami secchi, i musulmani non ne parliamo, la ruspa è da tempo nel garage (ormai ha perso il suo appeal), agli extracomunitari che fregano il lavoro agli italiani non credono più neppure i suoi seguaci; alla bufala del gender ormai abbocca solo Adinolfi... cosa è rimasto? Ma la legittima difesa, no? Il cavallo di battaglia nuovo di zecca, da utilizzare per continuare a seminare quel suo populismo becero e stupido tanto amato dalle italiche pance, è la legittima difesa.
Di Salvini si può dire tutto, tranne che non sia un arruffapopoli straordinario. E in un paese come il nostro sono quelli lì che fanno fortuna.

Nessun commento: