lunedì 29 giugno 2015

La Corte Suprema dà ragione a Obama(care)

Si è fatto - giustamente, intendiamoci - un gran casino per la decisione della Corte Suprema americana di legalizzare in tutti gli USA i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Allo stesso tempo, stranamente, nessuno ha fatto menzione di un'altra storica sentenza, a mio avviso altrettanto importante, che è di appena tre giorni fa: quella che doveva decidere se mantenere o meno in piedi la famosa riforma sanitaria targata Obama, entrata in vigore nel 2010 nonostante la strenua opposizione dei repubblicani, e che ha allargato la copertura sanitaria a circa 10.000.000 persone che prima non potevano permettersela. Beh, la Corte Suprema ha detto sì. A me pare una cosa degna di nota.

Nessun commento: